TORNA INDIETRO

Campata di un ponte con statua di cavaliere

 

Specifiche opera

Titolo Campata di un ponte con statua di cavaliere
Tecnica inchiostro seppia, acquerello marrone, pastelli verde e rosso su carta
Misure (in mm) 285x205
Datazione databile al 1912
Provenienza già collezione famiglia Sant'Elia; acquisto promosso da Manlio Rho e Gianni Stecchini con il contributo di mecenati comaschi, 1943; dono al Comune di Como, 1944
Proprietà Comune di Como
Collocazione Pinacoteca Civica di Palazzo Volpi, Como
Numero inventario A291
Note Ossidazione della carta in corrispondenza della finestra di un precedente passe-partout. In alto a destra due tratti a inchiostro forse appartenenti a un altro disegno che è stato ritagliato.
Iscrizioni sul recto: in alto a sinistra: "61" a matita nera; in basso a destra: "SE(?)15" sottolineato, a inchiostro seppia.
Restauri 1991, L. Tarantola, Milano
Problematiche risanate Pieghe orizzontali al centro e in basso
Esposizioni 1930, Como, Broletto; 1930, Milano, Galleria Pesaro; 1930, Roma, Sede del Circolo Artistico; 1962, Como, Villa Olmo; 1991, Venezia, Ca' Pesaro; 1992, Francoforte, Deutsches Architektur-Museum.
Bibliografia Leskovic 1930, p. 34, n. 61, (ponte); Tentori 1955, p. 213; Caramel-Longatti 1962, p. 78, n. 68, (studio per ponte (?), 1912-1913); Caramel-Longatti 1987, p. 199, n. 137, (studio per un ponte 1913); Caramel-Longatti 1991, p. 170, n. e fig. 139; Caramel-Longatti 1987, p. 199, n. 137; Caramel-Longatti 1988, p. 163, n. 137; Caramel-Longatti 1992, pp. 128-129, n. e fig. 139; Novara 2002, scheda 91; Asensio 2003, fig. p. 36; Uzawa 2007, p. 91, fig. 139.

TORNA INDIETRO